serata pestelli 7

Il Premio Pestelli sul giornalismo ad un neo laureato di Torino. Le menzioni speciali a Genova e Roma. Il 15 febbraio la premiazione al Circolo della Stampa

serata pestelli 7

La premiazione dello scorso anno

Ha vinto un neo laureto dell’università di Torino la 3° edizione del Premio Pestelli da 1.500 euro dedicato alla miglior tesi di laurea sul giornalismo.

Le menzioni speciali sono andate a studenti dell’università di Genova e della Sapienza di Roma.

Il Comitato Scientifico del Centro Studi sul giornalismo Gino Pestelli ha assegnato il primo premio a

PAOLO MORELLI

per la tesi di laurea magistrale Poeta, scrittore e giornalista: Nico Orengo a Tittolibri.
Laurea che è stata conseguita presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione, Anno Accademico 2016-2017.

Il Comitato Scientifico ha assegnato anche una menzione speciale a

MARIA VALACCO

per la tesi di laurea magistrale Enrica Basevi tra mediazione culturale e giornalismo scientifico (1928-2013). Laurea conseguita presso l’Università di Genova, corso di laurea magistrale in Informazione ed Editoria, Anno Accademico 2015-2016.

VALERIO GUZZO

per la tesi di laurea magistrale La rivista Laboratorio Politico nel dibattito culturale della sinistra italiana (1981-1983). Laurea che è stata conseguita presso l’Università La Sapienza di Roma, corso di laurea in Scienze Storiche.

Il Premio e le menzioni speciali saranno consegnati giovedì 15 febbraio 2018 alle 17,30 al Circolo della Stampa, Palazzo Ceriana Mayneri, corso Stati Uniti 27 a Torino.

Seguirà brindisi e rinfresco con i vincitori e gli ospiti della serata.

L’ingresso è libero.

Nella medesima serata è in programma anche un evento formativo per giornalisti dedicato alla figura di Giulio De Benedetti, storico direttore de La Stampa, a 40 anni dalla sua scomparsa. Partecipano Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte e Mauro Forno, docente di storia del giornalismo all’Università di Torino e coordinatore del Comitato Scientifico del Centro Pestelli.

 

IMG_3549 (FILEminimizer)

Il Premio Pestelli sarà consegnato il 15 febbraio al Circolo della Stampa di Torino

IMG_3549 (FILEminimizer)

E’ ormai prossimo il giorno di consegna del Premio Pestelli 2017 per la miglior tesi di laurea sul giornalismo italiano. In programma il 15 febbraio alle 17,30 presso il Circolo della Stampa di Torino, Palazzo Ceriana Maineri, corso Stati Uniti 27. Alla fine della cerimonia è previsto un rinfresco per brindare a chi avrà vinto.

E’ la terza edizione del Premio (1.500 euro al vincitore) e ha raccolto, come nei due anni precedenti, un grande numero di tesi, arrivate da ogni università italiana.

In questi giorni il Comitato Scientifico è al lavoro per valutare i lavori. E’ una selezione difficile perchè la qualità dei temi proposti è alta. Entro gennaio si saprà il nome del vincitore o della vincitrice.

 

mario cuxac

Il saggio di Mario Cuxac è disponibile su Amazon

mario cuxac

Il Centro Studi Pestelli è tornato quest’anno alle sue funzioni di editore. Come lo è stato in questi 50 anni di storia. E come testimonia la ricca collana di autori e insigni saggisti. Da qualche settimana è uscito Stampa e regime, i giornalisti piemontesi negli anni del fascismo (1922-1940) Effedì Editore. L’autore è il professor Mario Cuxac, docente all’università di Lione e grande studioso della storia del giornalismo piemontese.

E’ la prima volta che viene pubblicato uno studio storico così dettagliato su chi svolgeva la professione di giornalista negli anni del fascismo.

Nomi e cognomi, giornali, redazioni, chi c’era e chi si opponeva al regime, chi invece ne condivideva gli obiettivi. Il saggio di Cuxac è disponibile in alcune librerie di Torino, ma molto più facilmente si può ordinare su Amazon a questo indirizzo.

cropped-cropped-Biblioteca2.jpg

Gli orari estivi del Pestelli

cropped-cropped-cropped-Biblioteca.jpg
Durante la pausa estiva il Centro Pestelli osserverà i seguenti orari.
Da lunedì 31 luglio a giovedì 10 agosto e da lunedì 28 agosto a venerdì 1 settembre apertura al pubblico solo al mattino, dalle 9 alle 13, dal lunedì al venerdì.
Chiusi per ferie da venerdì 11 agosto a venerdì 25 agosto.
Buona estate a tutti.
serata pestelli 6

Premio Europeo Pestelli 2017, terza edizione. In palio 1.500 euro per la miglior tesi di laurea sul giornalismo. In allegato il .pdf del bando

serata pestelli 6

Il Premio Pestelli arriva alla sua terza edizione. Istituito dal Comitato Scientifico del Centro studi e Ricerche sul giornalismo Gino Pestelli (l’anno prossimo compirà 50 anni dalla fondazione) il premio ha avuto nelle prime due edizioni un eccezionale crescendo di partecipazione. Lo dico con un certo orgoglio, qualche volta si può fare, credo. Quando nel 2015 sono stato nominato presidente del Centro Studi, non avevo la minima idea di come si organizzasse un premio nazionale, destinato, nelle intenzioni, alla miglior tesi di laurea triennale o magistrale. E come me i membri del Comitato Scientifico. Perciò ci siamo messi lì, abbiamo spesso spaccato il capello in quattro, lavorato con il rigore che chiedono i docenti universitari e alla fine le linee guida del Premio si sono concretizzate.

Con la prima edizione sono arrivate tesi dalle maggiori università italiane, con la seconda si sono aggiunte altre città, altre facoltà, altri bravi neo laureati. Roma, Napoli, Firenze, Milano, Pavia, Cagliari, Genova e naturalmente Torino. La scelta è stata difficile in entrambe le edizioni, più di una tesi avrebbe meritato i 1.500 euro che sono in palio. Abbiamo così assegnato delle menzioni speciali, che, soprattutto, per chi sceglie la strada universitaria sono sempre un punto di merito.

Sono quasi certo che la gara di quest’anno sarà ancora più appassionante.

Voglio però ringraziare, in questa circostanza, i finanziatori del Centro Studi Pestelli. I membri del Consiglio di amministrazione, l’Ordine dei giornalisti del Piemonte, l’Associazione Stampa Subalpina e Fiat Chrysler Automobiles. Il loro contributo è stato in questi anni prezioso. E lo sarà ancora nel tempo a venire.

Un rigraziamento personale a coloro che si sono spesi per il Centro Pestelli, a titolo del tutto gratuito come tutti noi, e perciò ancora più meritevoli. Grazie al professor Mauro Forno (coordinatore scientifico), alla professoressa Marta Margotti e al professor Bartolomeo Gariglio, tutti docenti all’Università di Torino.

E infine un grazie speciale a persone speciali, come i miei amici e colleghi giornalisti Dario Corradino e Luca Rolandi.

Il presidente

Giorgio Levi.

Credits

Bando di concorso Premio Pestelli 2017

 

 

Premio Pestelli 2016. Il video della premiazione con le interviste. Tutte le foto dei partecipanti alla serata

serata pestelli 6

Ilaria Villata vincitrice e Fabio Motola “menzione speciale”, in questo video la loro premiazione il 16 febbraio al Circolo della Stampa di Torino.  E in questo l’intervista in Rai alla vigilia della consegna del premio. Alla serata numerosa la partecipazione di docenti universitari e giornalisti torinesi. Di seguito la gallery degli ospiti.

serata pestelli

Il presidente del Pestelli Giorgio Levi

 

serata pestelli 6

 

 

 

 

 

Il professor Mauro Forno

Il professor Mauro Forno, coordinatore Scientifico

serata pestelli 2

Stefano Tallia, segretario Subalpina

serata pestelli 3

Il rettore dell’Università di Torino Gianmaria Ajani

DSC_0257

Il pro rettore Sergio Scamuzzi

serata pestelli 4

Paolo Pomati, Università Piemonte Orientale

serata pestelli 5

Alessandra Comazzi, presidente Subalpina

serata pestelli 7

La vincitrice Ilaria Villata

serata pestelli 8

A sinistra la “menzione speciale” Fabio Motola di Matera

serata pestelli 9.

Ilaria Villata

gruppo pestelli 2016

Il Pestelli, 18 febbraio 2017

pestelli copia

Ilaria Villata di Torino vince il Premio Pestelli 2016. A Fabio Motola di Matera la “menzione speciale”. Il 16 febbraio alle 17 serata speciale dedicata al giornalismo a Palazzo Ceriana, Circolo della Stampa, corso Stati Uniti 27

pestelli copia

PREMIO PESTELLI 2016

Il Comitato Scientifico del “Centro Studi sul giornalismo Gino Pestelli” ha assegnato i 1.500 euro del Premio miglior tesi di laurea sul giornalismo edizione 2016 a

Ilaria Villata

per la tesi di laurea magistrale “Cronaca Vera. Indagine semiotica su un malfamato prodotto editoriale”. Laurea che è stata conseguita presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Filosofia e Scienza dell’Educazione, corso di laurea in Comunicazione e Culture dei Media, Anno Accademico 2014-2015.

Il Comitato Scientifico ha nel contempo assegnato una “menzione speciale” a

Fabio Motola

per la tesi di laurea triennale “La P2 in via Solferino. La vicenda Rizzoli-Gelli attraverso le pagine de Il Corriere della Sera e de La Repubblica”. Laurea che è stata conseguita presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Culture, Politica e Società, corso di laurea in Scienze Politiche e Sociali, Anno Accademico 2014-2015.

Il Premio e la menzione speciale verranno consegnati giovedì 16 febbraio 2017 alle 17 al Circolo della Stampa, Palazzo Ceriana Mayneri, corso Stati Uniti 27, nel corso di una serata speciale dedicata al giornalismo.

E’ di Torino la vincitrice dei 1500 euro del Premio Pestelli 2016. Menzione speciale ad un neolaureato di Matera

pestelli 1

Il Comitato Scientifico del “Centro Studi sul giornalismo Gino Pestelli” ha assegnato i 1.500 euro del Premio per la miglior tesi di laurea sul giornalismo edizione 2016 a

ILARIA VILLATA

per la tesi di laurea magistrale “Cronaca Vera. Indagine semiotica su un malfamato prodotto editoriale”.

Laurea che è stata conseguita presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Filosofia e Scienza dell’Educazione, corso di laurea in Comunicazione e Culture dei Media, Anno Accademico 2014-2015.

Il Comitato Scientifico ha nel contempo assegnato una “menzione speciale” a

FABIO MOTOLA

per la tesi di laurea triennale “La P2 in via Solferino. La vicenda Rizzoli-Gelli attraverso le pagine de Il Corriere della Sera e de La Repubblica”.

Laurea che è stata conseguita presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Culture, Politica e Società, corso di laurea in Scienze Politiche e Sociali, Anno Accademico 2014-2015.

Il Premio e la menzione speciale verranno consegnati giovedì 16 febbraio 2017 al Circolo della Stampa alle 17, Palazzo Ceriana Mayneri, corso Stati Uniti 27, nel corso di una serata speciale dedicata al giornalismo.

copertina-vera

Le edizioni del Centro Pestelli tornano con un saggio di Vera Schiavazzi ad un anno dalla sua scomparsa

copertina-vera

Ad un anno dalla scomparsa l’Associazione Stampa Subalpina e l’Ordine dei Giornalisti con il Centro Studi sul giornalismo Pestelli ricorderanno venerdì 21 ottobre alle 21 l’amica e collega di tutti noi Vera Schiavazzi. L’occasione è la presentazione del saggio “Dalla parte dei diritti – Un secolo di Stampa Subalpina – Il sindacato dei giornalisti piemontesi” scritto da Vera stessa agli inizi del Duemila, sotto forma di tesi di laurea. Il libro è edito dal Pestelli in collaborazione con Effedì di Vercelli. E rappresenta anche il ritorno all’attività di editore del Pestelli, il volume andrà così ad arricchire la lunga e storica Collana del Centro Studi di Torino.

Alla serata (Circolo della Stampa, Palazzo Ceriana Mayneri, corso Stati Uniti 27 a Torino) parteciperanno i famigliari di Vera, i numerosissimi colleghi che lei ha incontrato nella sua lunga carriera professionale, docenti universitari, i tanti studenti e i tutor del master di giornalismo Giorgio Bocca dell’università di Torino che Vera ha diretto per quasi dodici anni.

E’ prevista la partecipazione di:

Stefano Tallia, Segretario Associazione Stampa Subalpina
Alberto Sinigaglia, Presidente Ordine dei Giornalisti
Giorgio Levi, Presidente Centro Studi Pestelli
Mario Calabresi, Direttore La Repubblica
Giuseppe Giulietti, Presidente Fnsi
Edmondo Rho, sindacalista, Consigliere d’amministrazione Inpgi
Condurrà la serata Alessandra Comazzi, Presidente Associazione Stampa Subalpina.